top of page

POSSO VOLARE CON UN DRONE VICINO UN AEROPORTO?


Posso volare con un drone vicino un aeroporto

POSSO VOLARE CON UN DRONE VICINO UN AEROPORTO?


  • E’ possibile volare con un drone in prossimità di un aeroporto?

  • Se sono vicino un sedime aeroportuale, quali autorizzazioni sono necessarie per volare con un aeromobile a pilotaggio remoto?

  • Qual è l’altezza massima di volo, consentita con un drone, vicino un aeroporto?

 

Per offrire delle spiegazioni e delle risposte alle domande precedenti, servirebbero molte ore di approfondimento e in un breve articolo, non è possibile soddisfare.

 

Sicuramente è un argomento tecnico e mirato e per rispondere. Attualmente possiamo consultare la Circolare ENAC ATM-09A dal titolo “UAS-IT Criteri d’implementazione e procedure per zone geografiche”, emessa in data 24 marzo 2021, armonizzate al Regolamento Europeo 2019/947.

Questa Circolare ci aiuta a capire anche quali sono le distanze, quali sono le altezze e cosa dobbiamo fare, se e quando sia possibile, effettuare un’operazione con un UAV nelle vicinanze di aeroporti civili, militari ed eliporti.

 

INTRODUZIONE NUOVA TERMINOLOGIA

“Zona geografica unica dell’Uas”:

una porzione di spazio aereo stabilita dall'autorità competente che agevola, limita o esclude le operazioni UAS al fine di far fronte ai rischi connessi alla riservatezza, alla protezione dei dati personali, alla sicurezza o all'ambiente derivanti dalle operazioni UAS .

 

Le zone geografiche sono definite nello spazio aereo nazionale, secondo i seguenti criteri:

 

  • per motivi di safety, nelle vicinanze degli aeroporti, inclusi gli eliporti, le aviosuperfici e le idrosuperfici gestiti.

  • tutte le aree classificate come regolamentate (R), proibite (P), pericolose (D), nonché quelle ad esse assimilabili (es.: lancio paracadutisti e volo acrobatico), pubblicate in AIP-Italia ENR 5 e replicate sul sito d-flight.

 

In tali zone geografiche sono:

  • vietate le operazioni UAS della categoria open.

  • permesse operazioni UAS della categoria specific o certified.


La zona geografica nelle vicinanze degli aeroporti ed eliporti, è necessario suddividerla in tre aree contraddistinte nei seguenti colori:

 

  • Area rossa, che corrisponde all’area più vicina all’aeroporto, la zona geografica, verticalmente, parte dalla superficie AGL fino a UNL.

 

  • Area arancione, che corrisponde all’area intermedia (tra area rossa e gialla), la zona geografica, verticalmente, parte da un’altezza di 25 m (85ft) AGL fino a UNL.

 

  • Area gialla, che corrisponde all’area più distante dall’aeroporto, la zona geografica, verticalmente, parte da un’altezza di 45 m (150ft) AGL fino a UNL.


ESEMPI GRAFICI

 

Aeroporti civili con procedure strumentali

Le zone geografiche, nelle vicinanze di Aeroporti civili, con procedure strumentali, si definiscono nelle dimensioni rettangolari seguenti:

Area Rossa: fino a 6 km dall’ARP longitudinalmente in entrambe le direzioni di pista e fino a 2,5 km lateralmente dalla pista.

Area Arancione: dal limite dell’area rossa fino a 10 km dall’ARP longitudinalmente in entrambe le direzioni di pista e dal limite dell’area rossa fino a 4 km lateralmente dalla pista.

Area Gialla: dal limite dell’area arancione fino a 15 km dall’ARP longitudinalmente in entrambe le direzioni di pista e dal limite dell’area arancione fino a 8 km lateralmente dalla pista.

Aeroporti civili con procedure strumentali

Immagine: Fonti Ufficiali sul sito web di Enac (https://www.enac.gov.it/) e circolare ATM09A


 

Aeroporti civili senza procedure strumentali

 

Le zone geografiche, nelle vicinanze di Aeroporti civili, senza procedure strumentali, si definiscono nelle dimensioni rettangolari seguenti:

Area Rossa: fino a 3 km dall’ARP longitudinalmente in entrambe le direzioni di pista e fino a 1 km lateralmente dalla pista.

Area Arancione: dal limite dell’area rossa fino a 6 km dall’ARP longitudinalmente in entrambe le direzioni di pista e dal limite dell’area rossa fino a 2,5 km lateralmente dalla pista.

Area Gialla: dal limite dell’area arancione fino a 10 km dall’ARP longitudinalmente in entrambe le direzioni di pista e dal limite dell’area arancione fino a 4 km lateralmente dalla pista.

Aeroporti civili senza procedure strumentali

 Immagine: Fonti Ufficiali sul sito web di Enac (https://www.enac.gov.it/) e circolare ATM09A


Eliporti civili senza procedure strumentali

 

Le zone geografiche, nelle vicinanze di Eliporti civili, senza procedure strumentali, si definiscono nelle dimensioni circolari seguenti:

Area Rossa: con un raggio di 1,5 km dall’HRP.

Area Arancione: dal limite dell’area rossa fino ad un raggio di 2,5 km dall’HRP.

Area Gialla: dal limite dell’area arancione fino ad un raggio di 3,5 km dall’HRP.

Eliporti civili senza procedure strumentali

 Immagine: Fonti Ufficiali sul sito web di Enac (https://www.enac.gov.it/) e circolare ATM09A

 

 

Aeroporti militari

 

Le zone geografiche, nelle vicinanze di Aeroporti militari, hanno dimensioni circolari e rettangolari, considerando la possibile presenza di aeromobili con decollo verticale e aeromobili con decollo orizzontale.

Aeroporti militari

  Immagine: Fonti Ufficiali sul sito web di Enac (https://www.enac.gov.it/) e circolare ATM09A

 

Nel caso abbiate la necessità di chiedere una riserva di spazio aereo, nella Circolare ATM-09A troverete anche:

  • la Procedura

  • le Direzioni Aeroportuali e competenze territoriali

  • il modello da compilare

  • i fornitori di servizi della navigazione

  • tante altre informazioni importanti.

 

 

Un solo post non può essere completo ed esaustivo.

Questo articolo potrebbe essere utile per conoscere il settore UAS.

Ricordiamo che è sempre necessario consultare le fonti ufficiali, reperibili per esempio, sul portale online di ENAC, EASA, D-flight.


Se avete bisogno di approfondire le conoscenze richieste, con personale UAV certificato, i contatti sono facilmente reperibili attraverso:


form in fondo a questa pagina

whatsapp/cell: 3478102312

email: istruttoredivolopuntocom@gmail.com


Altri argomenti correlati:


Auguriamo come sempre, una buona giornata a tutti voi.

 

Autore: P.I. Donnoli Donatello

In principio una passione, diventata nel tempo, un lavoro a tempo pieno; Una professione legata alla propria azienda, specializzata nel settore dei droni; Svolgere consulenza e se necessario redigere documenti come i manuali delle operazioni UAS; Occuparsi della formazione specifica, nel settore droni, per Enti Pubblici, Privati e Aziende; Pilota UAV certificato ENAC con attività di pilotaggio remoto per operazioni Specific; Presente nella banca dati degli Operatori UAS certificati ENAC, per operazioni a medio rischio, con moltissime ore di volo e missioni svolte, in continuo aggiornamento; Flight Instructor ed attualmente Trainer UAV, per attività VLOS e BVLOS; Una rete di collaborazioni consolidate nel tempo; Un business innovativo, integrato nel settore dei droni, come opportunità, per le aziende e per professionisti.

Comments


Commenting has been turned off.
bottom of page