L’ IMPORTANZA DEI MANUALI NEL SETTORE DRONI UAS


L’ IMPORTANZA DEI MANUALI NEL SETTORE DRONI UAS


Nel mondo aeronautico, una buon concetto di organizzazione, deve essere suddiviso in tre macro categorie: Operatore, Equipaggio, Flotta.


Anche per i nostri droni, utilizzati particolarmente per scopi professionali, sono necessarie queste tre categorie.

Immaginate l’Operatore come un’Azienda che per proporsi sul mercato ha bisogno di Piloti nel suo Equipaggio e di Aeromobili a pilotaggio remoto nella sua Flotta per poter svolgere operazioni specializzate.


Ecco alcune definizioni:

Operatore: Persona fisica o giuridica che ha la responsabilità delle operazioni.

Equipaggio (Pilota): Persona responsabile della condotta del volo dell’UAV (drone).

Flotta (UAV): Mezzo aereo a pilotaggio remoto senza persone a bordo


Il Manuale dell’Operatore UAS nella Categoria Open è un manuale meno complesso e meno articolato da realizzare, al confronto di un manuale prodotto in Categoria Specific.

Per tale motivo tendenzialmente, per questi manuali, è possibile offrire un prezzo più competitivo e contenuto per il cliente finale.

In merito al Regolamento Esecutivo UE 2019/947, nella sezione dedicata alle Norme per la valutazione dei rischi operativi, nell'individuare le eventuali misure di attenuazione necessarie per conseguire il livello obiettivo di sicurezza proposto, si devono prendere in considerazione anche i fattori organizzativi, quali le procedure operative elaborate dall'Operatore UAS.


E’ vivamente consigliato, per chi si avvicina, a questa professione, legata agli aeromobili a pilotaggio remoto, limitarsi inizialmente ad operazioni Open. Inoltre un buon Operatore dovrebbe essere in possesso di una manualistica minima, ma necessaria allo scopo.


Completamente diverso è l’approccio per quel professionista già presente nel settore droni che svolge operazioni Specific e Certified, nelle quali anche i Manuali e la consulenza annessa diventa articolata e più definita, anche a livello di safety e di organizzazione.


L’Operatore che intenda ottenere il riconoscimento/autorizzazione, deve avere:

· una struttura operativa adatta alla gestione delle operazioni,

· uno o più piloti abilitati,

· un UAS in configurazione adatta allo scopo.


Grazie alla collaborazione con Flyvalue Srl, una delle organizzazioni di consulenza con più esperienza del mercato italiano dei droni, siamo in grado di supportare l’Operatore nella stesura di questi documenti e in tutta la trafila burocratica, fino all’ottenimento del riconoscimento ENAC/D-Flight, contattateci pure attraverso il form in fondo all’articolo, oppure visitate la sezione “manuali”.



Ecco alcuni riferimenti al Regolamento di Esecuzione UE 2019/947:


Art.11 Norme per la valutazione dei rischi operativi

Comma 5. Nell'individuare le eventuali misure di attenuazione necessarie per conseguire il livello obiettivo di sicurezza proposto si prendono in considerazione le seguenti possibilità:

e) fattori organizzativi, quali le procedure operative e di manutenzione elaborate dall'operatore UAS e le procedure di manutenzione conformi al manuale d'uso del fabbricante;


Appendice: Manuale delle operazioni per scenario standard, art.1

Un’attestazione secondo cui il manuale delle operazioni è conforme ai pertinenti requisiti del presente regolamento e alla dichiarazione e contiene istruzioni che devono essere rispettate dal personale coinvolto nelle operazioni di volo;


Estrapolando solo alcuni cenni normativi, si evince l’importanza che viene data per i Manuali.

In particolare per un Operatore UAS, diventa fondamentale essere in possesso di un buon Manuale delle Operazioni.

Tale Manuale come il resto della documentazione, dovrebbe essere strutturato adeguatamente, anche se con minor grado di complessità, se rimaniamo nella categoria Open. La complessità aumenta nella categoria Specific per gli scenari standard per il VLOS e a seguire per il BVLOS ecc…



Ecco alcuni esempi di infrazione estrapolati dal Prontuario delle infrazioni (edizione 2015) Enac per gli aeromobili a pilotaggio remoto:

TITOLO DELL’INFRAZIONE: Pilota comandante di un SAPR (UAS) sprovvisto del prescritto

“Manuale di volo” durante le operazioni di volo.

SANZIONE: Art. 1193 C.d.N. “ Inosservanza delle disposizioni sui documenti di bordo”

Sanzione amministrativa da € 1549,00 a € 9296,00.


TITOLO DELL’INFRAZIONE: Operatore che effettui delle operazioni specializzate, a titolo oneroso o meno, senza essere in possesso del "Manuale delle operazioni" relativo alla gestione delle attività di volo e alla manutenzione dei sistemi.

SANZIONE: Art. 1231 C.d.N. “Inosservanza di norme sulla sicurezza della navigazione” . Arresto fino a tre mesi ovvero ammenda fino a € 206,00 in combinato disposto con l'art. 80, c. 3, del D.P.R. 566/1988 che prevede la possibilità di sospensione del titolo da 3 mesi ad 1’anno.


TITOLO DELL’INFRAZIONE: Pilota di SAPR di massa massima al decollo inferiore ai 25 Kg impegnato in operazioni specializzate critiche che non rispetti talune delle limitazioni/condizioni poste nel manuale delle operazioni approvato da ENAC.

SANZIONE: Art. 1231 C.d.N. “Inosservanza di norme sulla sicurezza della navigazione” . Arresto

fino a tre mesi ovvero ammenda fino a € 206,00 in combinato disposto con l'art. 80, c. 3, del D.P.R. 566/1988 che prevede la possibilità di sospensione del titolo da 3 mesi ad 1 anno.


Grazie alla collaborazione con Flyvalue Srl, una delle organizzazioni di consulenza con più esperienza del mercato italiano dei droni, siamo in grado di supportare l’Operatore nella stesura di questi documenti e in tutta la trafila burocratica, fino all’ottenimento del riconoscimento ENAC/D-Flight, contattateci pure attraverso il form in fondo all’articolo, oppure visitate la sezione “manuali”.



Un solo post non può essere sicuramente né completo, né esaustivo.

Precisiamo che questo articolo può essere utile, nel caso venga utilizzato un UAV.

E’ sempre necessario consultare le fonti ufficiali, reperibili per esempio, sul portale online di ENAC, EASA, D-flight.


Se avete bisogno di ricevere una formazione adeguata, per approfondire le conoscenze richieste, per chiarire eventuali dubbi, ci sono a vostra disposizione, Istruttori di volo UAV riconosciuti e certificati ENAC.

I contatti sono facilmente reperibili attraverso il form in fondo a questa pagina, tramite i social, whatsapp e molti altri canali.


Altri argomenti correlati:

Come diventare piloti Uav Open A1-A3 e A2

L’importanza dei manuali nel settore droni Uas

Attestato pilota Uav operazioni specific come ottenerlo

Il portale D-flight registrazione e QR code

Il linguaggio dei droni definizioni e acronimi

Il prontuario del infrazioni

Movimenti del drone con radiocomando

Come utilizzare un drone

Vi auguriamo come sempre, una buona giornata a tutti voi.